Azione dinamica specifica (ADS)

Azione dinamica specifica (ADS)

Molte persone non sanno che in un regime alimentare bisognerebbe valutare anche l' ADS (azione dinamica specifica) o meglio la spesa energetica che avviene durante l'assimilazione/metabolizzazione del cibo, nel conteggio calorico totale di un regime dietetico sia per la massa che la definizione. 

Infatti, ogni alimento introdotto nel nostro organismo, per essere metabolizzato, causa un dispendio energetico in grado di aumentare per qualche tempo(circa 6 ore) il metabolismo.

Analizzando i principali macronutrienti vediamo che:  

  • Le proteine su 100 kcal aumentano il metabolismo di 30 kcal, circa il 30%

  • I carboidrati su 100 kcal aumentano il metabolismo di 6 Kcal, circa il 6%

  • I grassi su 100 kcal aumentano il metabolismo di 4 Kcal, circa il 4%

In pratica ne consegue che la quantità calorica introdotta dai suddetti macronutrienti risulta ridotta proprio dall'azione dinamico specifica degli alimenti. Ovvero, per metabolizzare/assimilare proteine, grassi e carboidrati, si consuma energia che va sottratta dagli alimenti stessi o dalle riserve organiche.  

A seconda del tipo di dieta e dalla quantità dei vari macronutrienti, mediamente, si attribuisce all'ADS una percentuale calorica che và dal 3 al 12% circa dell'introito calorico totale giornaliero. 

Ciò significa che se avete calcolato il vostro fabbisogno calorico totale di circa 2000Kcal e la percentuale calorica maggiore di esse deriva dalle proteine, dovete considerare che il 10/12 % circa di 2000 kcal verrà consumato proprio per l'assimilazione degli alimenti presenti nella dieta, aumentando cosi il vostro metabolismo.

In un regime alimentare misto, invece, l' ADS delle proteine è ridotta dalla presenza degli altri cibi, ad esempio i grassi, che limitano l' ADS di ogni principio nutritivo se presi in concomitanza. L' ADS è causata dal lavoro delle ghiandole che producono i succhi digestivi, dall'assorbimento e dalla trasformazione dei prodotti della digestione. 

E' ovvio che questa spesa calorica, in un regime dietetico atto alla definizione, deve essere oggetto di attenta considerazione, onde evitare di introdurre un apporto calorico troppo basso che rallenterebbe il metabolismo, impedendovi di ottenere il dimagrimento desiderato.

02/06/2014 Home, Alimentazione 0 1955

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.