n-acetilcisteina

n-acetilcisteina

Ha un'azione antiossidante su polmoni, fegato, reni, pelle, cervello, muscolo, midollo osseo.

Precursore con il selenio del glutatione perossidasi.

E' un valido aiuto nei casi di:  disordine stagionale, allergie, alcool, droghe, fumo, epatopatie, politerapie farmacologiche.

NAC o n-acetil-cisteina. E’ un potente antiradicali liberi.

Penetra anche nel mitocondrio delle cellule (come la melatonina), rallentando l'invecchiamento. Arriva nel cervello, nei reni, nel fegato, nei polmoni, nella pelle, nel midollo osseo. In farmacia è venduto come antimucolitico, pulisce i polmoni in caso di tossi, bronchiti acute e croniche, infezioni polmonari. Ottimo per i fumatori. La NAC o N-acetilcisteina è un precursore del Glutatione, uno dei nostri antiradicali liberi naturale, antiossidante primario che protegge l’interno delle cellule, assieme a catalasi e sod, in quanto viene utilizzata dall'organismo per ricavarne Cisteina. L'integrazione di NAC è utile all'organismo per la sintesi del Glutatione.

Detossifica il corpo da tutti i metalli tossici. E' un eccellente mucolitico, tiene umide le membrane del sistema respiratorio. Può essere utile assumerlo insieme alla vitamina C.

I diabetici dovrebbero essere cauti con l'assunzione.La posologia indicata è 400 - 1500 mg al giorno

Si usa in Italia anche come aerosol, quindi per uso topico attraverso i polmoni, al 10 %. Ha un odore caratteristico sulfureo, simile a quello dello spironolattone mescolato alla soluzione minoxidil. Usato topicamente prima, dopo o assieme al minoxidil, dovrebbe rendere il minoxidil "migliore", nel senso che si formerebbero delle sostanze più utili del minoxidil stesso (i "nitrosotioli") che rilasciano NO(ossido di azoto) e manterrebbero attivo il processo di aromatizzazione nei follicoli. Qualcuno ha postato messaggi sul newsgroup dicendo che usando il NAC per 4 mesi al 1.5 % nel minoxidil ha avuto risultati eccezionali.La n-acetilcisteina è una forma di rilascio dell'aminoacido solforato essenziale L-cisteina. Tale sostanza coopera al mantenimento dell'attività antiossidante e svolge un ruolo protettivo sulle vie respiratorie.La n-acetil-cisteina è la forma acetilata, più efficacemente assorbita e metabolizzata, dell’amminoacido solforato antiossidante cisteina. E’ il precursore più efficace e più immediato del glutatione, il principale antiossidante prodotto all’interno delle cellule, in primo luogo dalle cellule del fegato.

Nella terapia della calvizie è un potente antiossidante che aumenta i livelli di nitrossidi nel sangue.La NAC è considerata come miglior sorgente di glutatione del glutatione stesso, per il debole assorbimento per via orale di quest’ultimo. Certe persone con metabolismo alterato debbono procurarsi il glutatione nella sua forma preformata a dei dosaggi fisiologicamente attivi.

L’efficacia della NAC per accrescere il tasso di glutatione intracellulare è scientificamente dimostrata. Più di 220 studi scientifici dimostrano che la n-acetil-cisteina:

  • E’ particolarmente efficace per prevenire i raffreddori, l’influenza, la tosse dei fumatori e le bronchiti, e più generalmente, i disordini polmonari associati all’accumulo di muco.
  • E’ un antidoto efficace all’avvelenamento con paracetamolo quando viene somministrato entro le dodici ore. •    Previene i danni causati al fegato dal metabolismo dell’alcool e l’intossicazione alcoolica, allevia i sintomi della "gola di legno".
  • Può ridurre gli effetti carcinogeni del fumo del tabacco.
  • Riduce la tossicità dei metalli pesanti e facilita la loro escrezione.
  • Riduce la fatica durante l’esercizio e facilita il recupero.
  • Riduce l’erosione della cartilagine associata all’invecchiamento.
  • Può ridurre significativamente i livelli di lipoproteine (a) e l’ossidazione del colesterolo LDL.
  • Riduce gli effetti secondari di certe chemioterapie.
  • Esercita degli effetti antimutageni che aiutano a prevenire certi tipi di cancro.
  • Rallenta lo sviluppo dei tumori nel cancro del polmone.
  • Limita la sensibilità all’infezione HIV ed è attualmente studiata come un mezzo possibile per impedire che la sieropositività evolva in malattia.

 E per finire:

[ ...scopri come utillizare al meglio la n-acetilcisteina integrandola nella tua dieta ]

20/05/2014 Home, Integrazione 0 4257

Lascia un commento

Devi essere autenticato per lasciare un commento.